Il conflitto in Ucraina come possibile fattore di rischio per riacutizzazione psicotica

Un caso di psicosi puerperale in giovane donna di origine ucraina

Grecchi A., Beraldo S., Cigognini A.C., Maresca G., Miragoli P.

La psicosi puerperale è il disturbo psichiatrico più grave associato alla gravidanza con un rischio particolarmente elevato per donne con una storia di disturbo bipolare, disturbo schizoaffettivo o pregressi episodi di psicosi postpartum (Wesseloo et al., 2016).

I disturbi mentali nel corso della gravidanza sono stimabili attorno al 15-20% sia come esordi che come ricadute di disturbi precedentemente diagnosticati (Munk-Olsen et al., 2016).

Il periodo successivo al parto è ad alto rischio per lo sviluppo di gravi disturbi mentali con 2 donne su 1000 che richiedono l’ospedalizzazione. Per ogni donna che richiede un richiede un ricovero psichiatrico 2,5 richiedono un trattamento specialistico ambulatoriale e 12 ricevono un trattamento in un setting di medicina generale (Munk-Olsen, 2016).

Il ruolo dei fattori di stress psicosociali e del trauma nelle psicosi affettive e non affettive è ben definito in letteratura con tassi maggiori di disturbo post-traumatico da stress rispetto alla popolazione generale, nonostante ciò il ruolo di tali eventi nell’origine di una psicosi puerperale non è ancora chiarito (Robertson, 2004; Lex, 2017).

Nel nostro caso descriveremo il caso di una giovane donna di origine ucraina già nota per un disturbo schizoaffettivo ricoverata in SPDC in due occasioni nella primavera del 2022 per una grave riacutizzazione clinica: la prima a poche settimane dal parto per un episodio misto, la seconda ad un mese dal primo ricovero, con sintomi maniacali. Ambedue gli episodi erano associati
dal marito all’aggravarsi del conflitto in Ucraina. 

Fa parte del numero

Anno XXXV • n. 1

Gennaio – Giugno 2022

ALTRI ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO

Stati mentali a rischio: traiettorie diagnostiche e trattamentali

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera (S. Quasimodo)

di Cerveri G.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022

Applicazione del modello della coalizione comunitaria in un servizio di salute mentale per i giovani

La Coalizione Comunitaria CPS Giovani-Contatto

di D'Avanzo B.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022

Inclusione territoriale di migranti forzati con disagio psichico

Implementazione di un modello sperimentale di interventi integrati per la diagnosi precoce, abilitazione e riabilitazione

Leon E.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022

Vivere all’altezza di morte

Note cliniche sulla connessione tra trauma infantile, PTSD legato a traumatismi bellici e sua riattivazione a distanza

di Leali P.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022