Telemedicina in Psichiatria

Il progetto COD20: Cure Ospedaliere Domiciliari

L’implementazione di strumenti come lo smartphone ha permesso di cominciare a ritenere possibile il passaggio graduale al virtuale di alcuni interventi sia di tipo diagnostico che trasformativo. Inoltre, la natura personale di questi strumenti li rende molto versatili per veicolare interventi personalizzati, a seconda delle esigenze e delle necessità di cura di ogni paziente. Tutto ciò potrà condurre in un prossimo futuro alla realizzazione di cure più fruibili per tutta la popolazione. Le app possono essere utilizzate a scopo psico educazionale, per apprendere e praticare in modo guidato tecniche di auto-aiuto o anche per tenere traccia della propria sintomatologia e poter condividere queste informazioni con il curante, permettendo di formulare ipotesi di follow up personalizzato.

 

Fa parte del numero

Anno XXXV • n. 1

Gennaio – Giugno 2022

ALTRI ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO

Stranger things

Un’analisi delle prospettive future in psichiatria

di Olivola M.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022

La personalizzazione dei trattamenti psicofarmacologici in psichiatria

Un focus sui test farmacogenetici

di Callegari C. e Ielmini M.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022

Stato dell’arte e storia della professione del Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica

Contributo AITERP: associazione italiana tecnici della riabilitazione psichiatrica e psicosociale

di Fioletti B.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022

L’assistenza infermieristica all’adolescente con disagio psichico in spdc

Validazione di uno strumento d’indagine esplorativa

di Merlini R.

Anno XXXV Gennaio – Giugno 2022