Riabilitazione psichiatrica: dall’urgenza alla co-struzione di nuovi percorsi

Riflessione sulla riabilitazione psichiatrica

di Grecchi A., Casula V., Campagna V., Vairano F., Beraldo S., Miragoli P

Nell’attualità fenomeni quali il revolving door e l’urgenza dell’accettazione e dimissione del paziente, oltre alle nuove modalità di espressione della psicopatologia, sono vere e proprie sfide cliniche e organizzative da affrontare anche nel campo della riabilitazione psichiatrica residenziale, e non solo, come una volta, di pertinenza esclusiva del SPDC.

Fa parte del numero

Anno XXXVI • n. 2

Luglio – Dicembre 2023

ALTRI ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO

L’elefante nella stanza. Imputabilità e libertà di cura

Riflessioni e analisi

di Mario Ballantini

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023

L’indifferenza: ottavo vizio (o peccato) capitale o disturbo della personalità?

Il significato di oggi di Indifferenza

di Alberto Giannelli

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023

La salute mentale in Italia oggi: non “solo” un problema di finanziamenti

Problemi di oggi della Salute Mentale in Italia

di Paola Calò

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023

Un breve discorso sulla pericolosità sociale e la psichiatria

Riflessioni in ambito forense

di Antonio Amatulli

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023