Riabilitazione psichiatrica: dall’urgenza alla co-struzione di nuovi percorsi

Riflessione sulla riabilitazione psichiatrica

di Grecchi A., Casula V., Campagna V., Vairano F., Beraldo S., Miragoli P

Nell’attualità fenomeni quali il revolving door e l’urgenza dell’accettazione e dimissione del paziente, oltre alle nuove modalità di espressione della psicopatologia, sono vere e proprie sfide cliniche e organizzative da affrontare anche nel campo della riabilitazione psichiatrica residenziale, e non solo, come una volta, di pertinenza esclusiva del SPDC.

Fa parte del numero

Anno XXXVI • n. 2

Luglio – Dicembre 2023

ALTRI ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO

L’impatto della pandemia da Covid-19 sull’organizzazione del DSM

Il ruolo dell'Infermiere tra decisione, responsabilità, educazione e complessità

di Teresa De Paola, Marilena Staltari, Cesare Giovanni Moro

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023

La sorveglianza del paziente per evitare autolesioni o il suicidio è doverosa

Riflessioni sui rischi suicidari e la responsabilità medica

di Renato Mantovani

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023

Luci e Ombre della Solitudine

Riflessioni e commenti e suggestioni dal mondo della salute mentale

di Giancarlo Cerveri

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023

Stigma e malattia mentale: opinioni ed atteggiamenti all’interno dei servizi di cura

Indagine multicentrica nel territorio lombardo

di Costa A., Camastra M., Zilioli L.

Anno XXXVI • Luglio – Dicembre 2023